La fiducia, come riconoscerla come allenarla come migliorarla.

Nello sport si sente spesso parlare di scarsa fiducia in se stessi, per spiegare comportamenti inadeguati agli occhi degli stessi atleti e dei loro allenatori.

Ad ogni difficoltà incontrata, prestazione negativa o al di sotto delle aspettative, si ricade sempre al punto di partenza…poca fiducia nei mezzi, in se stessi, nelle direttive che ci vengono impartite.

La domanda è sempre questa: “ Cosa dobbiamo fare affinché i nostri atleti credano più in se stessi?”. Imporre la linea del coach, capirli e quindi andare verso le loro idee, o cosa?

Non è affatto una domanda che porta a rispondere in maniera semplice! A volte prendere delle decisioni in merito significa, aumentare quel distacco che c’è tra atleta ed allenatore, rischiando di arrivare  all’allontanamento definitivo o all’abbandono.

Per allenare la fiducia cosa possiamo fare?

Beh, innanzitutto dobbiamo conoscerla. Già “conoscerla”! Questa si costruisce attraverso l’accumularsi di attività positive nelle varie situazioni della vita, e quindi dello sport. Gli atleti, soprattutto i più giovani, devono imparare che la stima di sé non deve basarsi su quello che sperano di poter fare ma su ciò che realisticamente si augurano di fare, basando questa convinzione sulle reali competenze che hanno acquisito.

Concludendo, si può affermare che c’è una relazione positiva tra il credere in sé stessi e la prestazione sportiva; infatti più questa si fonda su aspettative realistiche, maggiore sarà la probabilità dell’atleta di potersi esprimere al meglio durante una competizione.

Insomma la fiducia è allenabile!!!

Dott. Paolo Negrini Mental Coach

Author Dott. Paolo Negrini Mental Coach

More posts by Dott. Paolo Negrini Mental Coach