Tutti conoscono l’importanza del riscaldamento: dal ciclista amatore al maratoneta professionista, dal giovane calciatore al tennista, dallo schermidore al ginnasta.

Ogni atleta si “scalda” prima di cominciare a giocare, a correre, a pedalare, a danzare, a combattere.

Nessuno si sognerebbe di svolgere attività fisica senza prima avere concesso ai propri muscoli un po’ di “warm up”.

Ma perché “scaldiamo” solo il fisico?….e la TESTA?

Il riscaldamento mentale?

Una buona strategia di riscaldamento mentale, può essere strutturata seguendo questi passi:

  • Isolati prima della gara: se possibile in senso fisico, altrimenti chiedi di non essere disturbato per qualche minuto e chiudi gli occhi.
  • Cerca nei tuoi ricordi alcuni momenti (meglio se 3), in cui hai avuto successo nella tua disciplina: può essere il raggiungimento di un obiettivo specifico (la vittoria finale in un torneo, il successo in una gara singola), oppure un momento in cui sai di essere stato al tuo meglio, al massimo del tuo potenziale.
  • Comincia dal primo ricordo, rivivilo mentalmente,immergendoti completamente nella scena. Parti dall’inizio e ripercorri il ricordo visualizzandolo con precisione fino al termine.
  • Passa al secondo ricordo, creane una rappresentazione e concentrati sulle sensazioni piacevoli che hai provato. Amplificale al massimo lasciando libero il tuo corpo di sperimentarle come se stesse accadendo proprio ora.
  • Adesso goditi il terzo ricordo aggiungendo quanti più dettagli puoi alla visualizzazione e coinvolgendo tutti i sensi. Vedi ciò che vedevi in quel momento, ascolta i suoni, percepisci le sensazioni tattili, pensa al gusto di quel momento, rivivi i brividi di quell’emozione.
  • Crea un film in cui i tre ricordi si susseguono uno dopo l’altro senza interruzioni, come se fossero una meravigliosa storia del tuo successo e rivedilo dall’inizio alla fine con gli occhi del protagonist
  • Adesso respira profondamente e tenendo con te questo stato d’animo di successo, forza e orgoglio, immagina il futuro immediato e anticipa mentalmente la gara che stai per affrontare.

 

Ricordati sempre che il riscaldamento deve essere sempre fisico e mentale, due condizioni fondamentali. Uno attiva l’altro e viceversa.

Buone gare! 😉

Dott. Paolo Negrini Mental Coach

Author Dott. Paolo Negrini Mental Coach

More posts by Dott. Paolo Negrini Mental Coach