Dolore del polso nel ciclismo: Patologia di de quervain

Passate molte ore in bicicletta e notate dolore ai polsi? La Patologia di De Quervain interessa il compartimento tendineo del polso e, se non trattata, può diventare veramente fastidiosa!

 

E’ una patologia frequente per chi pratica sport come il ciclismo per le continue sollecitazioni date dal mantenere la presa del manubrio con angolazioni del polso non ottimali, si manifesta con un’infiammazione dei tendini dell’abduttore lungo e dell’estensore breve del pollice. Il dolore è molto importante, il paziente lo riferisce alla mano e al polso ma non lo sa individuare con precisione; a volte sembra irradiato verso l’avambraccio. Esso è presente anche a riposo ma naturalmente aumenta coi movimenti, o nel caso specifico dei ciclisti, tenendo le mani sul manubrio per molte ore. Clinicamente possiamo notare, nelle fasi più acute, una tumefazione evidente, rossa, calda e molto dolorosa a livello dello stiloide radiale.

La diagnosi differenziale viene fatta principalmente nei confronti della Rizoartrosi ed eventualmente col Tunnel Carpale tramite il Test di Finkelstein, che consiste nell’esecuzione di una deviazione ulnare con pollice addotto e chiuso all’interno del pugno.

L’obiettivo del trattamento osteopatico è quello di drenare i liquidi accumulati: l’aumento e la stasi di questi provoca un rigonfiamento dei tendini all’interno del canale del carpo, che quindi si chiude e il nervo mediano viene compresso. Altre tipologie di trattamenti spaziano dalla terapia strumentale, antinfiammatoria e ghiaccio.

Dott. Massimo Raimondi Osteopata

Author Dott. Massimo Raimondi Osteopata

More posts by Dott. Massimo Raimondi Osteopata